PROGETTO GERMOGLIO

Il Progetto Germoglio, depositato ormai da vari anni presso la Regione Emilia Romagna, prevede una serie di iniziative rivolte da un lato al recupero ed alla valorizzazione dei 16 ettari di terreno su cui sorge la Comunità Aurora e dall'altro alla formazione di un Centro di educazione integrale che, avvalendosi sia delle risorse ‘esteriori’ della comunità (strutture create a tale scopo, attività già presenti ed avviate, camminamenti didattici realizzati nell’area ‘campestre’, ecc.) che di quelle ‘interiori’ (le diverse conoscenze e specializzazioni di ognuno, lo studio di se stessi, della vita e dell’ambiente e l’esperienza interiore sulle basi dello yoga di Sri Aurobindo), possa trasmettere un nuovo tipo di apprendimento e di conoscenza che non trascuri le parti più profonde dell’essere.

La vera Armonia non può limitarsi ai soli stati interiori, ai sentimenti profondi, ai proponimenti ed agli ideali, ma deve conglobare tutto l’ambiente esterno fatto di spazio, di possibilità e di ricchezza materiale. L’ambiente viene vissuto quale parte integrante di un se stessi più vasto, collettivo, nazionale, mondiale. La comunità si vede quindi impegnata a realizzare una serie di interventi per recuperare l’area acquistata; il tutto nell’ambito di un progetto che, lungi dall’essere d’interesse strettamente personale e quindi privato, possa coinvolgere il maggior numero di persone e di interessi.

  • Coltivazioni: Sei ettari di terreno collinare sono stati recuperati per la nostra agricoltura: alberi da frutto, cereali (soprattutto grano da cui si ricava farina per la produzione di pane e dolci) e prodotti ortofrutticoli per il consumo interno.

  • Salvaguardia animali selvatici e domestici: Sono presenti anatre, galline, animali da cortile e domestici. Numerosi nidi di legno sono stati costruiti e posti in diverse zone dell’area per ospitare ed incentivare la numerosissima varietà di uccelli già presenti in modo naturale in questo territorio. Recentemente è stata costruita una voliera dove convivono cocorite e colombe.

  • Recupero e studio ambientale: Una parte del terreno su cui vive ed opera la comunità è costituita dalla presenza di un vasto calanco. Il blocco all’espansione ‘calanchiva’ nelle aree marginali è stato uno dei primi obiettivi perseguiti, seguito da opere di rimboschimento (la piantumazione di aceri, noci, frassini, tigli ed altre piante) come mezzo di stabilizzazione e recupero di questi difficili suoli o per creare aree d’ombra o ‘piazzuole’ di sosta. Da questo è nata l’idea di realizzare un camminamento alla base dell’invaso del calanco, per la didattica e un’occasione per ‘regimare’ le acque meteoriche per la stabilità delle pendici. 

  • Polo del Benessere naturale e alternativo: dal mese di settembre 2003 la comunità organizza diverse iniziative ed attività riguardanti:

  • Corsi di alimentazione naturale

  • La Naturopatia

  • Terapia dell’ansia

  • Salute e benessere attraverso lo yoga e la ginnastica per anziani

  • Fattoria didattica:

la cui attivazione si inserirebbe nell’ambito del più vasto progetto del Centro di educazione integrale. In collaborazione con un progetto della Regione che fornisce (alle scolaresche in modo particolare) la possibilità di visitare diverse fattorie attrezzate allo scopo e crearvi dei gruppi di studio e lavoro, la Comunità Aurora offre le attrezzature e gli spazi appositi per lo studio e la pratica di alcune attività.

Gli anni passano..e i la memoria fa brutti scherzi..dov'è finito il tombino?

Ospiti presso l'ambasciata italiana di Nuova Delhi-India a parlare dei ns. progetti

Febbraio 2019

Cambio della bandiera sulla nostra collina, 

anno 2008

Altri progetti …

  • Operatori ecologici che operano nella raccolta della PET cioè le bottigliette di plastica, la vendita e la destinazione del ricavato alle scuole.

  • Mostre itineranti e non su tematiche esistenziali: “Le eterne domande”, “Il silenzioso linguaggio dei fiori”, “Studio delle Parti dell’Essere”, “L’Evoluzione della Coscienza” ecc…

  • La scienza del vivere: Progetto di una educazione integrale

“Una vita senza scopo è una vita senza gioia. Dalla qualità dello scopo dipende la qualità della vita.” (Mère)

Il progetto di un Centro di educazione integrale è stato concepito fin dall’inizio e sempre nutrito e coltivato, quale attitudine e sogno che più che ogni altro esprime il bisogno profondo che anima la comunità. I primi passi ‘esteriori’ sono stati compiuti nei confronti di scolaresche che hanno trascorso un periodo di ‘vacanza attiva’ presso la nostra comunità.

È nella continua ricerca e lavoro di autoconoscenza ed autoperfezione che ogni membro della comunità sviluppa in se stesso che, probabilmente, questo progetto troverà le proprie basi. Per potere educare in un modo veramente nuovo ed integrale occorre innanzi tutto sapere dapprima educare e conoscere se stessi, divenire coscienti delle proprie diverse parti e personalità, della propria interiorità e profondità, delle interazioni con la vita e con gli altri esseri, delle forze che spingono l’evoluzione e il nostro progresso, ecc. Solo in questo modo si può imparare a riconoscere per identità il bisogno e l’attitudine profonda di un altro essere o di un bambino in crescita. L’educatore con questo atteggiamento continua a sua volta ad essere educato e ad apprendere da ogni circostanza ed essere con cui interagisce: è questo lavoro di autoconoscenza e maturazione interiore che caratterizza l’essenza stessa della vita e del lavoro della Comunità Aurora.

Il progetto di educazione integrale prevede comunque a grandi linee sei fasi:

  • un’educazione ‘prenatale’

  • un’educazione fisica (disciplina fisica, studio del corpo, del suo equilibrio, sviluppo della capacità di imparare ad ascoltare i suoi segnali e la sua insita conoscenza)

  • un’educazione vitale (studio del carattere, del potere volitivo, dei desideri ed aspirazioni, degli organi di senso e delle rispettive discipline)

  • un’educazione mentale (studio della mente, sviluppo della capacità di concentrazione e di silenzio mentale)

  • un’educazione subliminale (che porti alla conoscenza ed alla maturazione non solo dell’Interiorità, ma soprattutto delle Profondità del nostro essere.

  • un’educazione spirituale che ci sveli la Ragione d’essere della nostra Esistenza terrena.

A febbraio 2019 alcuni di noi sono stati ospiti del Sri Aurobindo Ashram-Delhi Branch, a New Delhi, capitale indiana, dove da diversi anni l'educazione integrale secondo la visione di Sri Aurobindo e la Madre viene messa in pratica da diversi insegnanti e dove dunque un gruppo come il nostro, guidato da Aghni, è stato accolto e dopo i primi momenti di conoscenza del materiale artistico-educativo realizzato a partire dai dipinti di Aghni, molti insegnanti lo hanno invitato come ospite nelle loro classi, e con loro grande sorpresa non solo Aghni si è dimostrato un artista ma anche un vero conoscitore dei Piani e Parti dell'essere ed ha saputo con semplici flash-card introdurre il discorso delle emozioni e da lì poter parlare coi bambini di emozioni, pensieri, sentimenti, stati d'animo ecc..

 

Qui di seguito alcune foto scattate presso la scuola attigua all'Ashram, denominata:

Free Progress School- MIRAMBIKA - Research Centre for Integral Education and Human Values 

Febbraio 2019

Centro Sri Aurobindo e Mère

Centro Sri Aurobindo e Mère APS

Via Rio d'Orzo, 535 - 41056 Savignano S.P. (MO) 

C.F. 94111230366

tel./ ph. +39 059760811

e-mail: infogruppogermoglio@gmail.com

per contribuire (to support): 

IBAN  IT68R0538767022000003109491